Posts Tagged ‘social card’

h1

Politiche sociali

30 maggio 2009

Tutti sanno che, a livello economico mondiale, questi sono momenti difficili ed il Popolo della Libertà di Assago, così come sta facendo il Governo Berlusconi, sa che i più deboli non possono essere assolutamente lasciati soli.

Per questo, in vista delle prossime elezioni, proponiamo un pacchetto di interventi mirati che possano contribuire ad alleviare le situazioni di difficoltà:

– una social card, assegnata ad anziani, famiglie numerose e persone in difficoltà per la perdita del lavoro, che permetta di far fronte, tramite trasferimenti di denaro e convenzioni, alle prime necessità personali

– aumento degli investimenti nel campo del sostegno ad anziani e disabili, in modo da poter ritornare al livello di assistenza di qualche anno fa, progressivamente tagliato dalla precedente amministrazione

– politiche per favorire il reinserimento nel mondo del lavoro, prima tra tutte il censimento delle aziende presenti sul territorio, con le quali verrà subito intavolato un dialogo per recuperare al lavoro gli assaghesi che l’abbiano perso a causa della crisi.

Anche in questo caso, dal Popolo della Libertà, arriveranno solo fatti, e non parole.

Annunci
h1

Social card

8 maggio 2009

Non c’è dubbio che, negli ultimi mesi, la crisi mondiale ha messo a dura prova le famiglie più esposte. E’ doveroso,social-card quindi, che la proposta amministrativa del candidato sindaco Graziano Musella preveda di integrare le misure già adottate dal Governo Berlusconi con interventi incisivi per chi sta soffrendo sul territorio.

In questo quadro, crediamo fermamente che la social card rivesta un ruolo fondamentale.

Una vera e propria carta di credito ricaricabile, sarà distribuita ad anziani e a famiglie in difficoltà e provvederà un valido supporto per tutti coloro che in questo periodo hanno bisogno di aiuto. In più, sul modello di quella nazionale, si pensa anche alla stipula di accordi e convenzioni perché, attraverso di essa, si possa usufruire di sconti in esercizi convenzionati.

Con questo strumento ci prefiggiamo, ancora una volta, di puntare a interventi concreti che vadano al di là di un mero effetto di annuncio ma che puntino diretti al cuore del disagio per risolvere i problemi degli assaghesi in maniera rapida ed efficace.